Tra le opere che i Somaschi sono chiamati a gestire a favore dei ‘poveri’ secondo il carisma di S. Girolamo Emiliani, vi sono certamente quelle che accolgono i minori in difficoltà: quei ragazzi cioè che nell’infanzia, fanciullezza e preadolescenza hanno subito sofferenze tali da segnare negativamente la loro struttura a livello psicologico e relazionale compromettendo una consistente integrazione della personalità, il profitto scolastico e inducendo comportamenti contrari ad una sana socializzazione.
Le comunità alloggio o case famiglia dei Padri Somaschi, come eredità preziosa del santo Fondatore, accolgono questi ragazzi per dar loro un ambiente il più famigliare possibile perché possano sperimentare una presenza affettiva, un accudimento della loro persona, un accompagnamento nel cammino scolastico e nella relazione sociale e religiosa che permetta di recuperare stima di sè, sicurezza ed equilibrio personale.

Sullo stile di San Girolamo Emiliani i religiosi non solo servono i ragazzi ma vivono con loro: offrono così testimonianza di un Dio che si è incarnato e danno spessore affettivo ed efficacia al servizio prestato. A  fondamento dell’opera educativa stanno la conoscenza e pratica della dottrina cristiana; lo studio e il lavoro sono considerati i mezzi sicuri e dignitosi per la formazione integrale della persona

Per questo si privilegiano piccoli gruppi (dai 5 ai 10 ragazzi), con presenza di educatore/educatrice, che permettono relazioni significative con programma educativo personalizzato.

Vengono favorite le presenza di volontariato che arricchiscono la socializzazione e i contatti con il territorio (scuola, società sportive, catechesi parrocchiale, famiglie): la collaborazione e il coinvolgimento, a vari livelli, dei laici nel servizio ai minori è parte integrante del servizio educativo. In ogni casa non può mancare un impegno di sensibilizzazione al carisma di San Girolamo e l’animazione e formazione di singoli e famiglie all’affido e adozione come strumenti raffinati di solidarietà umana e cristiana.


M
ORENA – CASA FAMIGLIA “PINO”
Via Bellico Calpurnio 82, 00118 Roma